Spaghetti con asparagi selvatici

Pronto in

1h 10 min

Preparazione

30 min

Cottura

40 min

Porzioni

2 Persone

Costo

basso

difficoltà

facile

4.1/5

Spaetti cù i spavari

Pasta con ragù di asparagi e pancetta

Nonna Claudia vi insegna a preparare un piatto a base di pancetta arrotolata, cipolle verdi e asparagi selvatici: gli spaghetti con asparagi selvatici. E’ un piatto di pasta molto gustoso e profumato, ideale da consumare in compagnia, magari con gli amici come giusta ricompensa dopo una scampagnata alla ricerca degli asparagi. Nel Cilento, l’arrivo della primavera è atteso con trepidazione da tutti i “cercatori”, è infatti il periodo in cui germoglia l’asparagina, una pianta selvatica, sempre verde e spinosa, presente nelle zone boschive e selvatiche del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Gli asparagi crescono in maniera particolare tra la vegetazione a ridosso della costa, nella Macchia Mediterranea. Della asparagina si raccolgono i turioni, germogli conosciuti come asparagi selvatici. Ampiamente consumati in cucina, sono apprezzatissimi sia per le caratteristiche del gusto che per le proprietà nutritive. Oltre agli spaghetti con asparagi selvatici si possono fare tante ricette come la frittata, una zuppa chiamata sciusciello, e molto altre ancora.

Ingredienti

  • 1 mazzetto di asparagi selvatici
  • 200g spaghetti
  • 250g pomodorini in scatola
  • 100g pancetta arrotolata
  • 100g formaggio caprino grattugiato
  • 1 cipolla verde
  • 30 ml olio extravergine di oliva
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
Seguici su

Istruzioni

Lavate, asciugate e spezzettate con le mani gli asparagi, incominciando dalla cima fino ad arrivare alla parte che inizia a diventare dura perché quest’ultima parte è coriacea

rustici taglio pancetta

Tagliate a dadini la pancetta

Pulite la cipolla e trinciatela con un coltello o mezzaluna

In una casseruola capiente, fate soffriggere leggermente la cipolla con l’olio e un pizzico di pepe

Aggiungete la pancetta, gli asparagi, 1 pizzico di sale e fate soffriggere a fuoco moderato per 5 minuti

Versate i pomodorini, rimestate, coprite con un coperchio e fate cuocere 15 minuti sempre a fuoco moderato e rimestando di tanto in tanto. A fine cottura aggiustate di sale e pepe a vostro piacere

Mettete la pentola con l’acqua, quando bolle calate gli spaghetti e dopo aggiungete un cucchiaio di sale

Mettete metà sugo in una padella

Scolate gli spaghetti al dente, metteteli nella padella col sugo e fateli saltare 4-5 volte. Se non siete capaci di spadellare, girateli con due cucchiai

Impiattate, spolverate con il formaggio e mettete l’altro sugo. Il piatto è pronto, buon appetito !

Consigli

  1. Vi consiglio un formaggio caprino semi stagionato, perché è più saporito e non ha un sapore forte. Se non vi piace questo tipo di formaggio, potete usare il parmigiano o ometterlo completamente.
  2. Il formaggio ideale è quello caprino di mezza stagionatura perché è più gustoso e non ha il classico odore deciso.

Conservazione

  1. Il sugo può essere conservato 2-3 giorni in frigo e fino a 3 mesi in congelatore.
  2. Il piatto pronto va consumato in giornata e ben caldo.

Attrezzatura

  1. Pentola per cuocere la pasta
  2. Scolapasta
  3. Casseruola
  4. Trinciante
  5. Tagliere
  6. Mestoli
  7. Ciotole
  8. Fornelli
  9. Padella
  10. Vassoio o piatto da portata