Frittata con asparagi selvatici

Pronto in

40 min

Preparazione

20 min

Cottura

20 min

Porzioni

2 Persone

Costo

basso

difficoltà

facile

4.6/5

frittata rè spavari

Frittata con asparagi selvatici e cipolla

Nel Cilento è la regina dell’omelette: la frittata con gli asparagi selavatici. Nel periodo in cui comincia a germogliare l’asparagina, la frittata è la prima ricetta che si prepara in cucina: “Basta nù spavero, dieci ova, na pezza re caso e a ma fatto a frittata” (Basta un solo asparago, dieci uova, una forma di formaggio e abbiamo fatto la frittata). Anche Nonna Claudia è un’appassionata cercatrice di asparagi ed è quasi una gara a chi riesce per primo a reperire il prezioso ingrediente selvatico per poter dire di aver già preparato la prima frittata della stagione. La frittata con asparagi selvatici è infatti una vera leccornia; ottima anche fredda. È ideale per farcire panini da portare nelle gite fuori porta o per arricchire di sfiziosità buffet e aperitivi.

Ingredienti

  • 1 mazzetto di asparagi selvatici
  • 1 cipolla verde
  • 4 uova intere
  • 100g formaggio caprino grattugiato
  • 50 ml olio extravergine di oliva
  • 1 pizzico di sale
Seguici su

Istruzioni

Lavate, asciugate e spezzettate con le mani gli asparagi, partendo dalla cima per poi arrivare alla parte più coriacea

Pulite e lavate le cipolla, tagliatela a metà e trinciate tutto, anche la coda, con il coltello trinciante o la mezzaluna

Fate soffriggere leggermente con 30 ml di olio di oliva, la cipolla e gli asparagi. Poi fate cuocere 10 minuti a fuoco moderato

In una scodella rompete le uova e sfrangiatele con la forchetta

Aggiungete il formaggio e amalgamate bene

Ora aggiungete gli asparagi e amalgamate bene tutto il composto

Mettete a riscaldare la padella con il restante olio, poi, versate tutto al centro

Girate con una spatola, un paio di volte la frittata, quando l’uovo incomincia a rapprendersi, non toccatela più

Non appena la frittata incomincia a dorarsi, girate la frittata con l’aiuto di un coperchio

Quando si è dorata anche dall’altra parte è cotta, rigirate la frittata e mettetela nel piatto

Consigli

  1. Si consiglia di usare sempre la cipolla fresca, quella con la coda verde, ma se, eventualmente sprovvisti, usate degli scalogni, hanno un sapore più delicato delle cipolle.
  2. Se non vi piace il formaggio di capra, potete usare anche il parmigiano.
  3. Il formaggio ideale è quello caprino di mezza stagionatura perché è più gustoso e non ha il classico odore deciso.

Conservazione

  1. Si può conservare un paio di giorni in frigo

Attrezzatura

  1. Coltello trinciante o mezzaluna
  2. Forchetta
  3. Spatola o leccapentola
  4. Padella
  5. Fornelli
  6. Ciotole
  7. Coperchio
  8. Piatto da portata
  9. Tagliere
  10. Grattugia