Chiacchiere di Carnevale

Pronto in

1h 30 min

Preparazione

20 min

Cottura

30 min

Porzioni

4 Persone

Costo

basso

difficoltà

facile

4.1/5

Bugie o Frappe fritte

Chiacchiere di Carnevale

Le chiacchiere di carnevale, sono delle strisce di pasta fritta tipiche del martedì grasso, a base di uova e farina, molto semplice da preparare. E’ un dolce molto goloso, friabile e croccante, ottimo da consumare da solo ma può essere accompagnato da creme, cioccolato o sanguinaccio. Le chiacchiere di Carnevale sono sfoglie leggere e croccanti, possono essere fritte o al forno è il dolce per antonomasia di questa festa, conosciuto in tutta Italia anche come Frappe, Cenci, Bugie, Crostoli e con altri nomi diversi. Nel mondo invece sono conosciuti come CHRUŚCIKI, CHRUSTY, FAWORKI, BUGNE, SFRAPPOLE, CUECA VIRADA, CAVAQUINHO, ANGEL WINGS, ecc. e possono essere realizzati anche in periodi diversi come Natale o per feste come matrimoni.

Le sue origini risalgono all’Epoca Romana, dove, in occasione dei Saturnali, le donne impastavano enormi quantità di uova e farina, che friggevano a piccole strisce nella sugna o strutto del maiale, chiamate Frictilia, che vendevano poi per le strade. I saturnali erano 7 giorni di festa dedicata a Saturno dove tutti, patrizi, plebei e anche agli schiavi era permesso di divertirsi e mascherarsi come volevano, quindi per quest’ultimi era un vero riscatto, scendevano nelle strade e oltre a mangiare pietanze grasse a crepapelle si potevano burlavano dei loro padroni.

Ingredienti

Pasta Base
  • 250g farina 00
  • 20g zucchero
  • 75g zucchero a velo
  • 2 uova intere
  • limone biologico
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai da tavolo olio EVO
  • 2 cucchiai liquore anice
  • q.b. farina per stendere
Per Friggere
  • 1 litro olio di girasole o EVO
  • q.b. carta assorbente
Decorazione
  • 50g zucchero a velo

SEGUICI SU

[et_social_follow icon_style="slide" icon_shape="rounded" icons_location="top" col_number="6" outer_color="dark"]

Istruzioni

Sulla spianatoia o in una ciotola capiente, preparate la fontana* con la farina

fontana farina pasta base

uova farina pasta base

Nella fontana, mettete lo zucchero, il liquore, l’olio, le uova, il pizzico di sale

Grattugiate la buccia di limone, sopra la farina e gli altri ingredienti

grattugiare limone

pasta base mescolare uova

Partendo dal centro della fontana, incominciate ad amalgamare tutti gli ingredienti, poi, impastate bene per 10 minuti

Appallottolate l’impasto, avvolgetelo in un canovaccio o pellicola e fatelo riposare 30 minuti in frigo

riposo pasta base

stendere pasta

Dopo il riposo, stendete l’impasto con il mattarello o la macchinetta della pasta, l’importante che sia una sfoglia sottilissima

Con la rondella tagliate la sfoglia a strisce 10×4, in modo che non siano ne lunghe ne corte

tagliare rondella

chiacchiere taglio

Al centro di ogni striscia, fate un taglio con la rondella

Adesso, prendete l’estremità di una striscia di pasta, mettetela nella fessura e tirate delicatamente, in questo modo si formerà una specie di nodo, posatela sulla spianatoia e continuate con tutte le altre

chiacchiere cilento nodo

chiacchiere fritte

In un wok o una padella alta, con l’olio a 180°C (350°F) mettiamo 4-5 chiacchiere per volta. Regolatevi bene con la larghezza della vostra padella, le chiacchiere si gonfiano e non si devono sovrapporre mentre friggono

Quando salgono a galla, abbassate la fiamma, giratele e appena s’indorano toglitele con una schiumarola

friggiamo chiacchiere

asciughiamo chiacchiere cilentane

Mettetele a scolare su carta assorbente o sul cappello per frittura

Alzate la fiamma e immergete altre chiacchiere, quando salgono a galla girate e abbassate la fiamma, in questo modo l’olio mantiene la temperatura e non si brucia. Continuate così finché non avete finito di friggere tutte le chiacchiere

chiacchiere frittura

chiacchiere zucchero a velo

Prendete un vassoio o un piatto da portata, mettete un giro di chiacchiere e prima di sovrapporre le altre, cospargetele di zucchero a velo. Continuate così fino a quando non sono finite. Il dolce è pronto e… Buon Carnevale a tutti!

Consigli

  1. .Si consiglia di stendere la pasta sottile e uniforme, altrimenti le chiacchiere non si gonfiano.
  2. Quando stendete la pasta, spolverate sempre con la farina altrimenti si attacca.
  3. L’olio per friggere deve essere a 180°C (350°F), per vedere se è arrivato di temperatura, mettete un pizzico di farina o un pezzettino di pasta se, frigge, l’olio è pronto.
  4. * La schiumarola è un mestolo in acciaio forato.

Conservazione

Le chiacchiere, messe in un contenitore ermetico, si possono conservare anche una settimana a temperatura ambiente.

Attrezzatura

  1. La schiumarola è un mestolo in acciaio forato.
  2. Il cappello per frittura (colafritto) o ciotola con carta assorbente
  3. Rondella 
  4. Spianatoia
  5. Mattarello o sfogliatrice
  6. Coltello
  7. Canovaccio
  8. Frigo
  9. Fornello
  10. Wok o pentola alta per friggere
  11. Colino
  12. Vassoio o piatto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *