Polpette di Carnevale

Pronto in

2h 30 min

Preparazione

2h 10 min

Cottura

20 min

Porzioni

4 Persone

Costo

medio

difficoltà

facile

3.8/5

Purpette re carnevale

Polpette di Carnevale le crocchette del cilento

Le polpette di Carnevale si possono definire le crocchette del Cilento ma oltre alle patate contiene anche salame, uova e formaggio, questi sono gli ingredienti principali che fanno di questo piatto una vera leccornia. Nel Cilento non può essere Carnevale senza queste mitiche polpette, infatti, è la pietanza principale che dal 17 gennaio, giorno di Sant’Antonio abate, si da inizio al periodo di carnevale, che si concluderà poi il martedì grasso. Un detto cilentano dice: “Che ssò quaranta purpette? So sulo quaranta vuccuni!” Che cosa sono quaranta polpette? Non sono altro che quaranta bocconi. Questo sta a significare che, le polpette di Carnevale sono così buone che una tira l’altra e non te ne accorgi quante te ne mangi.

Ingredienti

  • 500 g patate pasta gialla lesse
  • 100 g formaggio caprino
  • 100 g salame tipo Napoli
  • 100 g farina 00
  • 3 uova intere
  • 1 mazzettino di prezzemolo
  • q.b. pangrattato
  • q.b. sale e pepe
Per Friggere
  • 1 litro olio di girasole o evo
Seguici su

Istruzioni

Quando le patate sono fredde, schiacciatele con lo schiacciapatate in una ciotola capiente

Tagliate a dadini il salame e trinciate il prezzemolo

Aggiungete alle patate il formaggio grattugiato, il salame, il prezzemolo, un pizzico di sale e pepe e le uova

Impastate bene tutti gli ingredienti con le mani, in modo che l’impasto sia omogeneo e compatto

Versate la farina sulla spianatoia ed incominciamo a formare le nostre polpette. Con un cucchiaio da tavola, prendiamo una cucchiaiata d’impasto, la mettiamo nella farina poi la allunghiamo tra le mani, deve avere la forma di un dito medio

Spolverate di farina un lato della spianatoia o un vassoio e metteteci le polpette man mano che le fate, senza sovrapporle e leggermente distanziate

Versate l’olio in un wok o una padella alta, mettetela su un fuoco alto e fate riscaldare a 180°C (350°F). Ora mettiamo massimo 6 polpette per volta, altrimenti scende la temperatura dell’olio e le polpette si sfaldano, quando salgono a galla abbassiamo il gas e le giriamo in modo che s’indorano ambo i lati

 

Quando sono belle dorate le prendiamo con un ragno* o una schiumarola* e li mettiamo a scolare su carta assorbente da cucina o sul cappello per frittura

Le nostre polpette sono pronte, non vi resta che impiattare, facoltativamente potete aggiungere una spolverata di sale e pepe e…. Buon carnevale a tutti

Consigli

  1. Le patate devono essere rigorosamente a pasta gialla e vi consiglio di lessarle almeno 12 ore prima, così sono più compatte e non si sfaldano alla frittura.
  2. Le uova non hanno tutte lo stesso peso, perciò, regolatevi quando impastate, se eventualmente dovesse essere troppo liquido, metteteci un po’ di pangrattato, incorporate bene e fate riposare qualche minuto.
  3. Per vedere se l’olio è arrivato alla temperatura ideale, mettete un pizzico di farina, se frigge vuol dire che l’olio è pronto e possiamo incominciare a friggere le nostre polpette.
  4. *Ragno e *schiumarola sono mestoli bucati.

Conservazione

  1. Anche se, credo che scompariranno subito, appena fatte, si posso conservare 1 giorno in frigo.

Attrezzatura

  1. Spianatoia
  2. Coltello trinciante
  3. Ciotola capiente
  4. Cucchiaio
  5. Ciotola
  6. Schiacciapatate
  7. Fornelli
  8. Wok o pentola per frittura
  9. Cappello per frittura o scolapasta con carta assorbente
  10. Schiumarola o ragno
  11. Piatto da portata o vassoi