Ragù con salsiccia di cinghiale

Pronto in

1h 50 min

Preparazione

30 min

Cottura

50 min

Porzioni

5 Persone

Costo

alto

difficoltà

media

4.2/5

a sarza ri cacciaturi

Sugo con salsicce di cinghiale

Semplice e gustoso, così si presenta questo ragù a base di passata di pomodoro e salsiccia di cinghiale. Non essendo elaborato è veramente alla portata di tutti, anche di chi non sa cucinare. Basta mettere in una casseruola i due ingredienti principali e il resto Si fa da sé. Nel Cilento viene chiamato anche ”A sarza r’ì cacciaturi“, la salsa dei cacciatori. Spesso, infatti, i cacciatori che appartengono alla stessa squadra (perché per cacciare il cinghiale occorrono almeno una decina di persone) non dividono tra loro la carne ma la lavorano insieme e ne fanno salsicce. Con le loro famiglie, poi, preparano il ragù con salsiccia di cinghiale che raggiungerà l’apoteosi se incontrerà il gusto della pasta casereccia: cortecce, cavatelli, gnocchetti sardi, rigorosamente fatti in casa. Nonna Claudia vi svela anche i segreti della pasta fatta in casa nelle ricette successive!

Ingredienti

  • 1 Kg pomodori pelati
  • 500g salsiccia di mezza stagionatura
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b. sale e pepe

SEGUICI SU

Istruzioni

Sbucciate e tritate finemente uno spicchio di aglio

 

Versate l’olio in un casseruola capiente, metteteci l’aglio e fate soffriggere per 3-4 minuti a fuoco moderato rimestando di tanto in tanto

Passate al mixer o con il passaverdure i pomodori pelati e mettete la salsa nella casseruola 

Prendete la salsiccia, lavatela sotto l’acqua corrente e togliete la pellicina

Tagliate la salsiccia in quattro parti e mettetela nella casseruola con la salsa

Aggiungete un pizzico di sale e pepe e coprite con il coperchio e fate cuocere per 60 minuti a fuoco moderato, girando spesso

Trascorso questo tempo il ragù deve essere compatto ma non secco e neanche liquido, quindi, regolatevi di conseguenza, se è liquido lasciatelo addensare ancora un po’, se è troppo asciutto diluitelo con un po’ di acqua aggiustate di sale, mettete il basilico , girate e spegnete il gas.

Il ragù è pronto

Consigli

  1. Se eventualmente la carne dovesse cuocere prima, toglietela dal sugo e fate addensare il sugo.
  2. Eliminate il grasso in eccesso con un cucchiaio o carta assorbente.
  3. Togliete lo spago alle cotiche e servite il tutto ben caldo.
  4. Questo ragù è ottimo per condire pasta fresca casareccia tipo cavatelli, gnocchi e cortecce.

Conservazione

  1. Si può conservare in frigo per 2 giorni.
  2. Questo ragù si può conservare in congelatore anche 2 mesi.

Attrezzatura

  1. Mixer da cucina o passaverdure
  2. Coltello trinciante
  3. Mestolo di legno
  4. Casseruola capiente
  5. Fornelli