Marmellata di Mandarini

Pronto in

24h 40 min

Preparazione

20 min

Cottura

20 min

Porzioni

1,5 kg

Costo

basso

difficoltà

facile

3.3/5

marmellata di Mandarini biologica e profumata

La marmellata di mandarini è quella che preferisco. Sarà forse perché amo i mandarini ma anche perché si può utilizzare come farcitura in tante golose ricette.
La Costa del Cilento, per il suo clima mite, abbonda di agrumi. Tutti coloro che possiedono un pezzo di terra, un orto o anche solo un giardino, hanno qualche albero di agrumi, specialmente limoni, aranci e mandarini. Anch’io ho il mio piccolo agrumeto e oggi, approfittando della bellissima giornata, sono andata a raccogliere i mandarini. Nonna Claudia però non ha resistito: la raccolta è stata accompagnata anche da una bella scorpacciata!
Il mandarino è un agrume dolce, molto gustoso, ricco di vitamine e di tante altre proprietà benefiche. E’ un frutto che piace a tutti e sopratutto fa bene a tutti, specialmente ai bambini. Forse non tutti conoscono le potenzialità del mandarino in cucina: oggi cominciamo dalla marmellata.

Ingredienti

  • 1Kg mandarini biologici
  • 350g zucchero semolato
  • Alcuni barattoli di vetro
Seguici su

Istruzioni

Lavate i mandarini, metteteli in una ciotola, copriteli di acqua e lasciateli in ammollo per 24 ore, cambiando l’acqua almeno un paio di volte

Tagliate i mandarini a metà , spremeteli con lo spremiagrumi e conservate le bucce

Con un cucchiaio, estraete dalle bucce il residuo della spremitura, eliminatelo e conservate solo le bucce (parte esterna)

Con un coltello trinciante o la mezzaluna, trinciate le bucce sopra un tagliere

Mettete tutte le bucce tritate in un pentolino, copritele con l’acqua e fatele bollire per 1 minuto

Scolatele e rimettetele a bollire di nuovo, nello stesso pentolino e ripetete questa operazione per 3 volte

Versate il succo dei mandarini in una casseruola insieme alle bucce sbollentate e fatelo bollire per 1 minuto

Aggiungete lo zucchero e fate cuocere a fuoco moderato per 20 minuti, rimestate sempre altrimenti si attacca

Versate la marmellata, in una ciotola oppure, se volete conservarla, versatela in barattoli di vetro asciutti, tappate bene e metteteli a testa in giù per 10 minuti, poi rigirateli e fate raffreddare

Consigli

  1. Se vedete che la marmellata si è addensata prima toglietela dal fuoco.
  2. Se dopo il tempo proposto vi sembra ancora troppo liquida continuate ancora un po’ con la cottura, questo dipende dalla potenza dei fuochi.
  3. La marmellata va sempre conservata in barattoli sterilizzati.
  4. Per la sterilizzazione fate bollire i barattoli di vetro per 20 minuti, poi aggiungete anche i tappi senza tappare i barattoli e fate bollire altri 10 minuti.
  5. Non riempire i barattoli fino all’orlo ma mantenersi al disotto di 2 cm.

Conservazione

  1. Si conserva in frigo per 10-15 giorni.
  2. Nei barattoli si conserva in un luogo fresco e al buio anche 2 mesi.
  3. Una volta aperto il barattolo va conservato in frigo.

Attrezzatura

  1. Ciotola capiente
  2. Spremi agrumi
  3. Coltello trinciante o mezzaluna
  4. Tagliere
  5. Pentola
  6. Mestolo per brodo
  7. Leccapentole*
  8. Barattoli di vetro o ciotola
  9. Fornelli
  10. Cucchiaio
  11. Mestolo di legno